I Distretti del Commercio in Lombardia

Distretti del Commercio rappresentano una modalità di valorizzazione territoriale innovativa per promuovere il commercio come efficace fattore di aggregazione in grado di attivare dinamiche economiche, sociali e culturali.
Scopo dei Distretti del Commercio è quello di incentivare ed innovare il commercio urbano, favorendo l’equilibrio fra i vari format commerciali ed il rafforzamento dell’identità dei luoghi.
L’attrattivit e la competitività vengono supportate da una regia unitaria che, attraverso il partenariato pubblico – privato, i Comuni, le imprese ed anche altri attori interessati a livello locale, promuovono lo sviluppo delle città e dei territori lombardi, grazie al perseguimento di una visione strategica e di investimento condivisa.

L'elenco dei Distretti

Per poter essere inseriti nell'Elenco dei Distretti del Commercio della Lombardia (ai sensi della dgr 10397/2009 e della dgr 1833/2019), occorre presentare una richiesta da parte dei Comuni singoli o associati, anche su segnalazione delle Associazioni imprenditoriali maggiormente rappresentative per il settore del commercio a livello provinciale ai sensi della Legge 580/93 e comunque previo accordo con le stesse, sentite le Associazioni dei lavoratori maggiormente rappresentative per il settore del commercio a livello provinciale e quelle dei consumatori. [+ info]
L'elenco completo dei Distretti è consultabile:

Le due tipologie di Distretti

  • Distretti urbani del Commercio (DUC): il Distretto del Commercio è costituito sul territorio di un unico Comune o parte di esso [40%];
  • Distretti Diffusi di rilevanza Intercomunale (DID): il Distretto del Commercio è costituito sul territorio di più Comuni [60%].

I Comuni appartenenti ai Distretti

Circa 1/3 dei 1.506 Comuni Lombardi fanno parte di un Distretto. 
Per quanto riguarda i Distretti Diffusi di rilevanza Intercomunale (DID), la numerosità dei Comuni che ne fanno parte è differente nei vari territori della Regione e, in alcuni casi si superano i 15 Comuni complessivi.

I Distretti Urbani del Commercio (DUC)

I DUC sono localizzati sul territorio di un unico Comune e, a seconda della dimensione  demografica e posizionamento territoriale, riguardano:
  • Comune capoluogo di Regione e Comuni capoluogo di Provincia: in questi ambiti possono divenire Distretti aree, più o meno estese, sia centrali sia periferiche.
  • Comuni con popolazione uguale o superiore a 15.000 abitanti diversi dai capoluoghi di Provincia.
Consulta qui la mappa di dettaglio delle Aree dei DUC.

I DUC per Provincia

La Provincia di Milano è quella nella quale sono presenti il maggior numero di DUC.

Nel Comune di Milano sono presenti 9 distinte Aree DUC

I Distretti Diffusi di rilevanza Intercomunale (DID)

I DID sono costituti dall'aggregazione di più Comuni a seconda della dimensione  demografica e posizionamento territoriale, in particolare:
  • Comuni con popolazione uguale o superiore a 15.000 abitanti (diversi dai capoluoghi di Provincia/Regione), in aggregazione con altri Comuni;
  • Comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti: in tali ambiti i  Comuni devono aggregarsi in numero non inferiore a 3 e possono anche non essere tutti confinanti tra loro, purché sussista contiguità territoriale tra gli stessi.

I DID per Provincia

La Provincia di Bergamo è quella nella quale sono presenti il maggior numero di DID.
Primi 10 DID per numero di Comuni
Il grafico rappresenta i primi 10 DID con il numero più alto di Comuni che li costituiscono.

L'elenco dei Distretti con il dettaglio dei Comuni appartenenti ai DID

La mappa dei Distretti

Per quanto riguarda i DUC, è possibile consultare la mappa di dettaglio al seguente link

Ulteriori informazioni sui Distretti


Alla seguente pagina del Portale Istituzionale di Regione Lombardia sono presenti ulteriori informazioni sui Distretti e la documentazione normativa di riferimento.

Individuazione e modificazione degli ambiti territoriali dei Distretti

Alla seguente pagina del Portale Istituzionale di Regione Lombardia sono indicate le modalità relative all'individuazione di nuovi Distretti del Commercio e alla modificazione degli ambiti territoriali dei Distretti del Commercio esistenti.